L'implantologia

Una terapia riabilitativa sicura ed affidabile

Il nostro studio si pone un obiettivo: cercare le soluzioni che più si avvicinano ai denti naturali, sia dal punto di vista estetico sia dal punto di vista funzionale.
I nostri denti sono fissi e singoli: protesi mobili, scheletrati e ponti sono buoni compromessi, talvolta inevitabili, per imitare i denti naturali, ma non si avvicinano abbastanza alla loro reale forma e funzione.
Il dente naturale è composto da due parti: la radice (la parte nascosta del dente, che è inserita saldamente nelle ossa mascellari e che sostiene la stabilità del dente) e la corona (la parte “bianca” del dente che si vede in bocca come se “spuntasse” dalla gengiva).

L’impianto sostituisce la radice di un eventuale dente mancante e una corona in ceramica sostituisce la corona del dente naturale, nel pieno rispetto della anatomia e della funzione del dente naturale.

Come la radice è saldamente ancorata all’osso, anche l’impianto viene completamente inglobato nell’osso, perché è costituito di un materiale (titanio) perfettamente compatibile con la biologia delle nostre ossa. Per rendersi conto della biocompatibilità del titanio e della tenacità della sua adesione, basti pensare che la forza con cui il titanio aderisce all’osso è maggiore di quella con cui l’osso aderisce a se stesso: infatti, quando per gravi malattie (tumori della bocca) si rende necessario estrarre gli impianti, questi portano con sè frammenti di osso ancora saldamente integrati sulla superficie di titanio.

IMPLANTOLOGIA

Scarica la brochure e il materiale informativo